Bike to Work

Autore: Webmaster
Martedì, 2 Marzo 2010

Segnaliamo la "semplice" iniziativa di Turbolento e ThinkBikeLab.
Bike to Work non è una manifestazione a cui ci si iscrive, è una iniziativa a cui si partecipa con l’orgoglio di essere ciclisti.
Bike to Work è una campagna di sensibilizzazione all’uso della bicicletta che grazie ad un format internazionale consolidato e diffuso consente di ottenere maggiore risalto, visibilità, efficacia.
Muoversi in bicicletta produce uno stato di naturale benessere, offre una sensazione di agilità e vitalità, un senso di essenziale appartenenza all’ambiente. Il tutto, con la semplicità di un prodigio meccanico che ci fa ricordare il bambino che siamo stati e che fa un gran bene alla circolazione (in tutti i sensi).
Bike to work days, bike to work week, commuters challenge, bike to school, sono pratiche quotidiane o iniziative promozionali che in tutto il mondo si svolgono per incentivare l’uso della bicicletta e orientare verso scelte di PERSONAL MOBILITYsocialmente responsabili.
Muoversi in bicicletta è un lusso che non tutti si possono permettere. Uno studio a livello europeo dice che il 35% della popolazione residente, risulta, per vari e validi motivi, a “mobilità ridotta o obbligata”. Ma nel restante 65% dei casi, qualche alternativa si può provare, cercare, trovare.
Muoversi in bicicletta vuol dire arrivare più rilassati e scaricare le tensioni della giornata, pedalando sulla via del ritorno. Muoversi in bicicletta verso il proprio luogo di lavoro, ad esempio, non sempre è possibile, quasi mai è impossibile. Non tutti, ma in molti lo possono fare.
L’obiettivo è quello di creare attenzione e positiva disponibilità, attraverso il semplice passaparola (chiacchiere, sms, mail, etc.etc.) nei confronti di una moderna e responsabile educazione alla personal mobility, o mobilità individuale.
L’invito è rivolto a tutti coloro che già si muovono in bicicletta perché sensibilizzino i propri colleghi di lavoro, amici, parenti e conoscenti a provare l’esperienza di muoversi in bicicletta, semplicemente insegnando loro alcuni “trucchi del mestiere”.
Muoversi in bicicletta fa bene all’aria di tutti, permette di tenersi in forma risparmiando sui costi della palestra, ottimizza i tempi per gli spostamenti.
Che cosa si deve fare di speciale, per iniziare a muoversi in bicicletta? Di speciale nulla, ma cambiare le proprie abitudini richiede un po’ di volontà ...
Per alcuni semplici ed utili consigli, stampa il file allegato, piegalo a quartino e parti in bicicletta verso la tua meta.
THINKBIKE - la forza della semplicità.
Bike to Work